Percorso Occidentale

11 Oratorio di San Giovanni battista (Santa Maria Maggiore)

All’interno della grande chiesa parrocchiale dell’Assunta, inserito lungo il perimetro settentrionale, si trova l’oratorio dedicato a San Giovanni Battista decollato, il cui ingresso si trova presso il portone laterale della parrocchiale.

 


L’oratorio, ad unica navata, culmina con l’altare in marmi policromi, che era l’antico altare della parrocchiale. L’interessante pala d’altare è opera di Carlo Fornara del 1911 e, come illustrato in un’iscrizione presente nella parte superiore del quadro, si tratta di una copia ricavata da una tela di Giandomenico Tiepolo del 1757, conservata oggi nei musei civici di Vicenza. Nello spazio angusto ed oscuro di una prigione, san Giovanni Battista attende di essere giustiziato: inginocchiato a terra, con il volto pallido, gli occhi rivolti verso l’alto in direzione di una coppia di putti, le braccia spalancate in segno di preghiera. Uno dei suoi carnefici, che ha già sguainato la spada con la quale gli taglierà la testa, si ferma un istante, colpito dall’atteggiamento devoto del santo, mentre l’altro si affretta ad immobilizzarlo con una corda. Un curioso spia l’intera scena dalle grate di una piccola finestra.
Oltre alla pala, il piccolo oratorio conserva statue lignee dorate e dipinte di santi e mediocri affreschi nelle volte, tra cui un trionfo di san Giovanni Battista. Di qualche pregio è invece un dipinto seicentesco sopra la porta d’ingresso con la decollazione del santo titolare.

videoguida

 

 

Santa Maria Maggiore

Come arrivare:
  • in automobile statale della Valle Vigezzo

  • in autobus linea Druogno-Santa Maria Maggiore-Valle Loana, fermata Santa Maria Maggiore

  • in treno ferrovia vigezzina fermata Santa Maria Maggiore

  • a piedi collegamenti sentieristici con le frazioni

  • in bicicletta percorso ciclabile Druogno-Re e percorso delle frazioni di Santa Maria Maggiore