Percorso Occidentale

12 Chiesa di San Giovanni Evangelista (Crana)

Nella piccola frazione di Crana salendo un poco a monte di Santa Maria Maggiore si incontra il complesso unitario delle chiese di San Giovanni Evangelista e di San Rocco, che si intersecano nelle strutture architettoniche, pur mantenendo ciascuna il proprio carattere e stile distinto. La più ampia chiesa dedicata a San Giovanni accoglie il visitatore con l’alto campanile, che svetta lungo la parete meridionale accanto all’abside, mentre la facciata, sormontata da un affresco del santo titolare, si inserisce nelle strette vie del nucleo abitato.

 


I documenti citano una chiesa di S. Giovanni Evangelista a Crana fin dal 1483. Una data è poi incisa sull’architrave del portale di ingresso: 1664, a ricordare probabilmente una prima serie di interventi. La veste attuale fu tuttavia raggiunta nel  1744, quando l’antico oratorio venne completamente riedificato. L’intera spesa fu sostenuta dal ricco e fortunato emigrante inventore dell’acqua di Colonia Gian Paolo Feminis (Crana 1670 ca. - Colonia 1736), di cui si conserva un ritratto nella sacrestia. I lavori furono affidati al capomastro valsesiano Luca Rainero di Rossa.

videoguida

 

 

Crana

Come arrivare:
  • in automobile statale della Valle Vigezzo, deviazione da Santa Maria Maggiore per Crana

  • in autobus linea Druogno-Santa Maria Maggiore-Valle Loana, direzione Toceno, fermata Crana

  • a piedi collegamenti sentieristici con Santa Maria Maggiore, Buttogno e Toceno

  • in bicicletta percorsi ciclabili delle frazioni di Santa Maria Maggiore e verso Toceno