Percorso Occidentale

8 Oratorio di San Carlo Borromeo (Orcesco)

Addentrandosi nel cuore della piccola frazione di Orcesco, sul declivio montano che la ospita nella sua parte più elevata si incontra l’oratorio di San Carlo dalla curiosa architettura asimmetrica, che rivela interventi di ampliamento che si sono susseguiti nei secoli. Il visitatore si trova dapprima di fronte all’ingresso laterale, posto lungo la parete settentrionale dell’edificio, forse un tempo ingresso principale, proseguendo si giunge davanti alla facciata vera e propria. Anch’essa ha un disegno particolare: il modellato curvo della linea del tetto reca al centro un alto campaniletto a vela con un’unica campanella, mentre la facciata stessa è scandita da una finestrella cruciforme ed un’ampia finestra rettangolare con timpano a tutto sesto. La porta centrale è affiancata da due finestre devozionali.

 


San Carlo Borromeo, figlio di Giberto II Borromeo e Margherita Medici di Marignano, durante l’occupazione della Rocca di Arona di proprietà dei Borromeo da parte degli spagnoli, partecipò alla difesa. Quando aveva circa 12 anni gli fu affidata un’abbazia il cui reddito destinò interamente alla carità verso i poveri. Alla morte del padre gli fu richiesto dalla famiglia di prendere il controllo degli affari domestici. Nel 1563 venne ordinato sacerdote e subito dopo consacrato vescovo. Partecipò alle ultime fasi del Concilio di Trento, diventando uno dei maggiori promotori della Controriforma. Successivamente divenne arcivescovo di Milano. Morì il 3 novembre 1584 a Milano lasciando il suo patrimonio ai poveri. Fu proclamato beato nel 1602 e fu canonizzato il 1 novembre del 1610; la ricorrenza cade il giorno dopo la sua morte, il 4 novembre, ma ad Orcesco viene festeggiato nella prima domenica di agosto.

videoguida

 

 

Orcesco

Come arrivare:
  • in automobile statale della Valle Vigezzo

  • in autobus linea Druogno-Coimo

  • in treno ferrovia vigezzina fermata Gagnone-Orcesco

  • a piedi collegamenti sentieristici con Druogno e Coimo

  • in bicicletta percorso ciclabile Orcesco e Gagnone